“Ai se eu te pego”: disgrazie non anglofone in classifica

In questo preciso istante, la canzone “Ai se eu te pego” di Michel Teló è nella top 10 di iTunes in undici paesi europei. In nove di questi è alla posizione numero uno. Non è, come pensavo prima di guardare le classifiche, una malattia tutta italiana: “Ai se eu te pego” è un’epidemia internazionale, di quelle che ti fanno soffrire per mesi e – doppia fregatura – poi non muori nemmeno. Invece, resti in vita e quel “nossaaaa!” va ad aggiungersi alla lunga lista di fastidiose madeleine sonore che potrebbero ripresentarsi in futuro. Quando meno te lo aspetti, magari tra qualche anno, magari in un momento felice, quel “nossaaaa!” s’infilerà nella colonna sonora di qualcosa, in un servizio di Studio Aperto, in un canale musicale minore mentre fai zapping distratto, e tu cadrai a terra raggomitolandoti in posizione fetale. “Nossaaaa!”

Se questo è l’effetto che fa “Ai se eu te pego” su di me e te, figuriamoci cosa dev’essere quel pezzo per il discografico medio. Uno passa la vita a cercare l’artista giusto per fargli fare il disco, la copertina, il festival, le interviste, il video e il tour giusti. E l’acconciatura giusta, i vestiti giusti, le gravidanze giuste, i pettegolezzi giusti e tutti i dettagli che l’ascoltatore  non noterà mai, ma dietro ai quali ci sono mesi di preparazione. Poi dal nulla arriva un brasiliano con un budget poco sopra lo zero (e quelle camicie) e grazie ai balletti di un paio di calciatori schizza alla numero uno in mezzo mondo. “Ai se eu te pego” è il suono di mille discografici che si buttano dal cornicione.

Io sono uno che si rallegra quando un prodotto non anglofono ha successo internazionale ed è una cosa che ripeto ogni volta che c’è una cerimonia di premiazione (soprattutto gli MTV EMAs), ma dando un’occhiata alle classifiche, c’è poco da stare felici. La tabella mostra le canzoni non in inglese o in italiano che hanno raggiunto la prima posizione in Italia dal 2000 a oggi.

Qualche considerazione:

  • Negli ultimi dodici anni, solo quattordici canzoni non in inglese o in italiano hanno raggiunto la vetta. È un po’ poco, ma…
  • ..eccetto “Le vent nous portera”, sono tutte canzoni che vanno da appena decente a orrore inspiegabile. Quindi, l’unica canzone veramente bella è stata scritta da una persona che dovrebbe trovarsi in galera per omicidio.
  • (A me piace molto “Alors on danse”, ma so di dire qualcosa di molto impopolare e difenderò questa canzone in un’altra occasione.)
  • Eccetto Jennifer Lopez (che era già famosa da molto prima per canzoni in inglese) e Manu Chao (tenetemi fermo), si tratta solo di one hit wonder. Il caso più eclatante sono le Cinema2, di cui si fa fatica a trovare traccia persino su YouTube.
  • Nel 2011, il Brasile si è vendicato nei nostri confronti per tutti quegli anni di Pausini. Mandiamo una task force diplomatica subito o tagliamo immediatamente l’import-export canoro tra i due paesi: è per il bene di tutti.

Adele, torna qui, è tutto perdonato.

  • http://uccidiungrissino.com fran

    Io non posso dire nulla, ma faccio coming out dicendo che i Noir Desir mi piacevano tantissimo e Cantat lo picchierei a sangue perché me ne ha primato eh.

    Ok che nel 2008 avevo noie di salute, ma i Cinema 2 li avevo totalmente snobbati. Meh.

    (ma analisi figa da vedere qui, dopo che è partita su twitter)

  • http://flavors.me/panapp panapp

    E tu ignora “Ai se eu te pego”, io non sapevo manco che esistesse e sono dovuto andarmela a cercare, pensa. Pota via i giri sbagliati che frequenti.

  • erica

    seguo da un bel po’ la blogosfera musicale italiana, e devo dire che tu sei assolutamente il migliore, e mi son sempre chiesto, ma tu chi sei? perchè la scelta dell’anonimato? in ogni caso continua così ciao

  • http://poptopoi.com Pop Topoi

    LE Cinema2, una cesenate e una venezuelana! http://it.wikipedia.org/wiki/Cinema2

  • http://poptopoi.com Pop Topoi

    Grazie mille!
    Io sono anonimo, tu ti firmi Erica e parli al maschile: direi che siamo pari.

  • http://poptopoi.com Pop Topoi

    Ma dai, è ovunque. È nuovamente alla numero uno questa settimana dopo la breve parentesi della Michielin.

  • http://poptopoi.com Pop Topoi

    (Spiego un po’ la cosa qui.)

  • http://twitter.com/Drigopulp Drigo Pulp (@Drigopulp)

    Veramente: ridateci Adele, dopo il sorpasso di questa cosa in classifica la ragazza al confronto sembra Nina Simone e Etta Jemes riunite.

  • stereomike.it

    Da discreto conoscitore della musica sudamericana (mia moglie è colombiana) voglio precisare che Juanes e Don Omar non sono per nulla one hit wonder: il primo è considerato in tutta l’America Latina una star più o meno al livello di Shakira, il secondo è uno degli interpreti principali del molto tamarro genere reggaeton (ed è stato anche interprete nel tamarrissimo Fast and Furios 5).

  • http://poptopoi.com Pop Topoi

    Intendevo one hit wonder in Italia.

  • http://gravatar.com/neodie neodie
  • http://twitter.com/#!/v_andrej v_andrej

    probabilmente non raggiunse mai la vetta ma l’unica hit non anglofona per la quale smanettavo la radio era ja sei namorar dei tribalistas. ah il 2003! ah la gioventute!

  • http://poptopoi.com Pop Topoi

    È molto strano che non arrivò mai alla numero uno, in effetti. Colpa di Sean Paul. http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_dei_singoli_al_numero_uno_in_Italia#2003

  • http://flavors.me/panapp panapp

    Giuro non l’avevo mai sentita, sarà che non guardo Studio Aperto.

  • http://www.vippervendetta.it VIP

    “[…] è un’epidemia internazionale, di quelle che ti fanno soffrire per mesi e – doppia fregatura – poi non muori nemmeno.”

    “[…] il Brasile si è vendicato nei nostri confronti per tutti quegli anni di Pausini.”

    mi hanno fatto morire… :D

  • http://www.sushiettibili.it Manute

    Oltre ai rispettabilissimi Tribalistas mi ricordo altre latinos in giro per la chart che qui non risultano:

    Julieta Venegas con Me Voy non è mai arrivata prima? è uno dei pochi tormentoni estivi un minimo ascoltabili, anzi lo dico, mi ero imparato il testo a semimemoria…

    e Bebe, Quella che parlava del tipo manesco?

  • John Blacksad

    L’anonimato online è un diritto, specie quando si parla di pop,
    dove abbondano star, e starlette permalose e uffici stampa senza
    seno dell’umorismo con una perniciosa propensione alla querela.
    Poptopoi è stato fin troppo generoso;
    se avessi lasciato una domanda così nel mio sito
    l’avrei cancellata subito

  • John Blacksad

    A parte il pezzo dei Noir Desir, che non mi piace neanche tanto, l’unica che sopporto senza sforzo è Moi Lolita,
    anche perchè fu scritto per Alizée da Mylene Farmer,
    cantante francese di un certo spessore.

    Trivia: Manu Chao è finito in classifica due volte in quel periodo,
    perchè canta e suona anche in Le vent nous portera
    (mi sa che ho rovinato la canzone a poptopoi…)

    Comunque Cantat un’pò di carcere se l’è fatto
    e gli hanno bruciato la casa:
    mi sembra abbastanza

  • http://elitaloespanol.tumblr.com/ Daniii

    Credo pero’ vada messo agli atti che Danza Kuduro e’ in spagnolo… o sbaglio? :P
    ps. si, mi sto leggendo roba vecchia perche’ la noia al lavoro e’ tanta.