The Road to Salame: Negramaro vs. Modà

Questa la vedo dura, soprattutto perché sta diventando sempre più difficile distinguere i due gruppi. Allora, un aiutino: i Modà sono una cover band dei Negramaro che ha preso la strada del rock da bravi ragazzi. Poi, colpo di scena! Complici Sanremo e un’etichetta discografica nata da RTL 102.5, RDS e Radio Italia, i Modà superano i maestri salentini e diventano ufficialmente un fenomeno nazionale. Ma quale band ha il testo peggiore? Via con la gara.

[SONDAGGIO CHIUSO]

*

L’album Casa 69 ha venduto molto, ma non quanto i precedenti, e il gruppo ha gridato al complotto quando il singolo “Sing-hiozzo” non ha ricevuto l’airplay sperato.

Credo che ci sia un cartello delle radio contro, ma preferisco pensare che il brano non sia piaciuto.

Basta con le digressioni, parliamo della can- parliamo della can- parliamo della canzone. Già dal titolo, intuiamo un approccio sperimentale inedito: “Sing-hiozzo” cerca di riprodurre graficamente e foneticamente un “vuoto d’aria” fisico ma soprattutto psicologico che tormenta l’eroe nella prima strofa. E lo fa prendendo in prestito “sing” dall’inglese perché il singhiozzo è la tecnica vocale che il cantante predilige.

La perla

Mi ha strozzato il cuo-
Mi ha strozzato il cuo-
Mi ha strozzato il cuore

Perché deve vincere?
Perché è un’opera dolorosa ma necessaria sulla difficoltà di esprimersi.

*

Anche Kekko dei Modà ci racconta con dovizia di particolari i suoi problemi di comunicazione, ma lui ha trovato un rimedio! Come un pittore, disegnerà ciò che prova per la sua amata, abbinando colori a emozioni, in un tripudio di similitudini e sinestesie ispiratissime. Che bella idea! Sentiamo. “Azzurro come te, come il cielo il mare.” OK, carino, magari un po’ banale… Vogliamo continuare? “Giallo come luce del sole.” Sì, ecco, questa sarebbe scontata anche alle elementari. Proviamo col verde? “L’erba verde come la speranza.” Mi fai parlare con la tua maestra? “Adesso un po’ di blu come la notte.”

La perla
(Non vorrei influenzare la giuria, ma mi trovo costretto a fare un’eccezione e trascrivere tutto il testo.)

Ciao, semplicemente ciao
Difficile trovare parole molto serie
Tenterò di disegnare
Come un pittore
Farò in modo di arrivare fino al cuore
Con la forza del colore.
Guarda: senza parlare
Azzurro come te, come il cielo e il mare
E giallo come luce del sole
Rosso come le cose che mi fai… provare

Ciao, semplicemente ciao
Disegno l’erba verde come la speranza
E come frutta ancora acerba
E adesso un po’ di blu come la notte
E bianco come le sue stelle con le sfumature gialle
E l’aria, puoi solo respirarla
Azzurro come te, come il cielo e il mare
E giallo come luce del sole.
Rosso come le cose che mi fai… provare
Per le tempeste non ho il colore
Con quel che resta disegno un fiore
Ora che è estate, ora che è amore

Perché deve vincere?
Ma l’avete letto?

*

Forza, fa’ il tuo dovere.

8 thoughts on “The Road to Salame: Negramaro vs. Modà

  1. I Negramaro hanno già vinto sin dal titolo questo scontro, non c’è storia. Fuoriclasse assoluti del genere salame, il loro sarebbe anche un premio alla carriera volendo.
    I Modà sono solo una cover band, destinati al secondo posto anche negli anti-premi.

  2. Io sono biased, perché i Negramaro non li schifo completamente, e “Sing-hiozzo” al massimo la reputo uno spin-off fallito di “Evviva/La visione” degli Elii.

    I MODÀ INVECE DEVONO MORIRE. E spero che il caps lock parli da sé. Comunque secondo me la perla nella perla (tipo il granello di sabbia urticante intorno al quale si solidificano le lacrime – ahimè giustificate – dell’ostrica) è “Per le tempeste non ho il colore/Con quel che resta disegno un fiore/Ora che è estate, ora che è amore”. Neanche Valeria Rossi aveva osato tanto, mancava giusto “ciclomotore”.

  3. Modà tutta la vita, sono la versiona light e filtrata per un pubblico di minorenni dei Negramaro(e dico Negroamaro non Verdena o Afterhours).
    Inoltre ammetto che per me Sing-hiozzo non è neppure la peggiore nella discografi del chubby e compagni, mentre tutte le canzoni dei modà sono le peggiori nella loro discografia!

  4. I Negramaro hanno da tempo dato un nuovo significato alla parola ‘imbarazzante’, ma signori miei, questo pezzo dei Modà fa male come uno schiaffo in faccia…

  5. sono una grandissima fan di entrambi i gruppi … ma credo che “come un pittore “dei modà possa essere ascoltato da ogni generazione, sia per la musica che per il significato delle parole ; mentre sinceramente “singhiozzo ” a me non piace proprio e non credo che sia una bella canzone .
    Negramaro riscattatevi ….VIVA I MODA’ !!!

  6. NON SONO PARAGONABILI…..!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!PERCHE’ I NEGRAMARO SONO UN GRUPPO DI FORTE SPESSORE MUSICALE E DI CANTAUTORATO ITALIANO….I MODA’ UN GRUPPETTO DI MUSICA LEGGERA…DESTINATO INEVITABILMENTE A DISSOLVERSI….c’e’ qualcuno che ascolta i moda’ e che ascolta anche led zeppelin, metallica , u2,defleppard, red hot, litfiba,ecc.. non credo proprio…al massimo spice girl, gigi d alessio, emma marrone o alessandra amoroso….capite, due generi differenti….ciao ciao…

  7. Ma secondo me non hai “udito” caro mio…..nn c’è paragone nemmeno in una nota…..O______O hai il coraggio di criticare la voce di Giuliano???Puraaaa gelosia mi sa……Giuliano ha una delle voce più belle che abbiamo qui in italia quindi prima di sputare sentenza APRI le orecchie e ascolta!!!!!p.s. tutto ciò(scritto) è ridicolo!!!!!!

Comments are closed.