Lost Topoi – 6×16 What They Died For

Ancora provata dall’incidente del sottomarino di due settimane fa, Kate si affida alle cure di Jack sulla spiaggia e ha l’idea del secolo: “dobbiamo uccidere Locke”. Buona fortuna, Kate. L’invincibilità del Mostro è uno dei pochi punti fermi di questo programma, ma sono certo che gli sceneggiatori troveranno il modo di accomodare la tua richiesta. I superstiti decidono di andare a recuperare Desmond nel pozzo (impresa che li costringerà a camminare nella foresta: un evento rarissimo) ma a metà strada Hurley incontra Jacob bambino che rivuole le sue ceneri adulte per buttarle dentro a un falò. Che bella idea, bruciare delle ceneri. Chissà quali poteri avranno le ceneri delle ceneri! Jacob è di fretta perché sparirà quando il fuoco sarà spento (e non sarò certo io ad aggiungere altra legna!) così raduna tutti attorno al fuoco e svela la ragione per la quale sono stati trascinati sull’isola: la sfiga. Insomma, i potenziali candidati sono stati selezionati in base a una complicata equazione di infelicità, daddy issues e menate varie. Kate chiede quindi perché, con un curriculum imbattibile come il suo, sia stata cancellata dalla lista nella caverna. Jacob adduce come motivazione la maternità, ma “è solo una riga col gesso, puoi ancora candidarti al lavoro, se ti va”. COSA? Dopo tutte le storie di quegli stracazzo di numeri vorresti dare il lavoro alla prima che capita? Jacob, come responsabile delle Risorse Umane sei veramente una schiappa. Ma non temete gente, Jack è pronto a sacrificarsi per il bene dell’isola e dell’umanità e sarà lui ad accettare l’impiego. NON CE LO ASPETTAVAMO PER NIENTE. Jacob prende da parte Jack per discutere delle mansioni, il salario, i giorni di ferie retribuiti e mette su la mini-cerimonia di iniziazione.

Trasferiamoci all’ex villaggio degli Altri dove Ben invita Richard e Miles nella sua cabina armadio per mostrare gli ultimi acquisti della collezione primavera/estate.

E invece no! È la porta d’accesso a posti magici, nonché il nascondiglio per l’esplosivo!

Mannaggia, quell’uomo ne sa una più del diavolo, chi andrebbe mai a cercare queste cose dietro una fila di camicie! L’esplosivo serve per far saltare in aria l’aereo (aridaje) ma Ben non sa che qualcun altro ha avuto la sua stessa idea. Si tratta di Widmore, ospite indesiderato con l’altrettanto indisiderata Zoe. Presto, il Mostro sta arrivando. Su una barca. Miles scappa, Ben decide che lo accoglierà con le buone, Zoe e Widmore si nascondono nella cabina armadio e Richard BOOM. Niente commoventi primi piani d’addio ché poi ci cola l’eyeliner. R.I.P. Ricardo, useless since 1876.

Ben si fa una chiacchierata con Locke e promette di aiutare il Mostro in cambio dell’isola. Che affarone. Ben rivela subito dove si trovano Widmore e Zoe, che viene prontamente sgozzata. R.I.P. Zoe, questo breve epitaffio, per quanto brutto, non sarà mai un cesso come te. Minacciando di uccidere anche Penny, Locke fa il domandone: “Widmore, si può sapere che cazzo ci stai a fare qui?” Dai, che finalmente scopriamo qualcosa di importante! Widmore fa il timidone e non vuole dirlo davanti a tutti, così s’avvicina all’orecchio di Locke e Ben spara. Ormai in questa serie funziona così: i segreti li diciamo nell’orecchio e poi per sicurezza ammazziamo chi li ha raccontati. Sapete chi mi ricordate? LA MAFIA. Comunque, R.I.P. Widmore, mi dispiace molto che non sposerai Wilhelmina Slater.

Nell’altra timeline c’è grande attesa per il saggio di pianoforte del figlio di Jack, che sarà una specie di riunione di condominio Oceanic organizzata da Desmond. Bel modo di rovinare il momento di fama del ragazzino. Scommetto che salirà sul palco dicendo qualcosa tipo: “Ladies and brothas, FEEL IT“.

EDIT: Pardon, mi ero sbagliato. Non era il saggio del figlio di Jack, era il concertone della Widmore Family feat. Driveshaft.