Lost Topoi – 6×14 The Candidate

Dopo sole 14 puntate, finisce l’eterno vagabondare dei naufraghi da una parte all’altra dell’isola per riunirsi, dividersi, formare squadre, scegliere con quale mezzo di trasporto scappare. Questa volta, finalmente, sono tutti insieme a causa di Widmore che li ha rapiti e imprigionati nel nido d’amore di Sawyer e Kate – ah, galeotta fu la gabbia e quella scopata sugli escrementi di orso polare… Che bei ricordi! Locke vuole liberare tutti, così Sayid disattiva i piloni antimostro Beghelli e Jack può fare un po’ l’eroe.

Ora, io dico, prima di fidarsi ciecamente di un mostro metafisico, non sarebbe meglio ascoltare cos’ha intenzione di fare Widmore? Perché il mostro per ora ha ucciso chiunque, mentre Widmore ha solo fritto una comparsa in una baracchetta elettromagnetica senza neanche farlo apposta… Niente da fare, tutti scappano e finalmente arrivano all’aeroplano su cui volontariamente si erano fatti schiantare. Forza Lapidus, è il tuo momento! Dai, che il tuo ruolo non è stato così inutile! Pilotaci verso la salvezza! Claire vorrebbe portare uno scheletro di opossum come bagaglio a mano, passerà al check-in?

Ma presto Locke manda in fumo tutte le speranze recuperando un ordigno esplosivo, a suo dire lasciato sul velivolo da Widmore. Per sicurezza, sarebbe meglio prendere un sottomarino. Speriamo che Lapidus abbia la patente nautica.

Sottomarino, guardie, boom, Kate ferita, tutti sottocoperta e via che si va. Anzi, no, un attimo! Scusate ma quando viaggio ho sempre l’impressione di aver dimenticato qualcosa. Cosa sarà questa volta? Il dentifricio? La crema solare? Claire?

Poretta. Credo che da oggi, l’emoticon triste :( verrà ufficialmente sostituita dalla faccia di Claire in questa scena.

Jack non vorrebbe lasciare l’isola, ma non può resistere a una ferita d’arma da fuoco da medicare, e chiede che gli venga passato la zaino con le cose da dottore. Se Jack fosse stato più attento alle inquadrature, si sarebbe accorto che la regia si era soffermata troppo a lungo sullo scambio di zaini tra lui e Locke per presagire qualcosa di buono. E infatti nello zaino c’è una bomba a orologeria. Sayid l’artificiere dice che bisogna scollegare dei fili, Jack non vuole scollegarli perché secondo lui il mostro non può uccidere i candidati per via diretta, Sawyer scollega i fili e il cronometro raddoppia la velocità. Bella mossa e complimenti a Locke per avere messo insieme un ordigno così ingegnoso in cinque minuti.

Sayid fa presente che Desmond è in castigo in fondo a un pozzo e, anziché lanciare la bomba il più lontano possibile, decide di esplodere con essa. Riposa in pace Sayid, torturatore dal cuore d’oro.

Sun rimane invece incastrata tra pezzi di sottomarino e Jin (comunicando in inglese!) decide di morire con lei in un disperato copia e incolla di Titanic. Non vorrei essere nei panni della figlia  orfana quando guarderà il cofanetto della sesta stagione e si accorgerà che razza di padre irresponsabile ha avuto. Idea: facciamola adottare da Claire!

E ora che siamo riusciti a fare fuori tutte le minoranze etniche in un colpo solo, per par condicio facciamo cadere un palo in testa anche a un maschio caucasico (Sawyer).

Hurley, Sawyer (privo di sensi ma, ahinoi, ancora vivo) e Kate (sempre con una pallottola in una spalla) nuotano fino alla spiaggia e Jack darà loro la triste notizia: Lapidus non ce l’ha fatta. Prepariamogli la lapides.

Jack ha uno dei suoi momenti e sente il bisogno di allontanarsi dal gruppo per riflettere intonando sottovoce “Uomini Soli” dei Pooh.

Ah già: timeline parallela. Locke è sopravvissuto all’incidente ed è in cura da Jack, che lo identifica come candidato ideale per una nuova procedura chirurgica. Locke, però, non vuole saperne di camminare perché ha una vagonata di daddy issues. Pare che sia lui che suo padre siano diventati disabili a seguito di un incidente aereo in cui pilotava Locke, e quindi quest’ultimo si sta ancora autoflagellando. Locke, ma usare il cilicio come le persone normali no?

Scopriamo poi che il padre di Locke, oltre a essere il conman che Sawyer vuole fare fuori, è un volto noto della televisione italiana.

  • alberto

    geniale!